Pietro Grasso a Vibo Valentia: Poteva essere una Strage

Pietro Grasso a Vibo Valentia

Vibo blindata fin da ieri sera per l’arrivo del Presidente del Senato Pietro Grasso. Dispiegamento massiccio di forze dell’ordine con chiusura e ispezione delle arterie principali.

Arrivato con l’aereo di Stato  a Lamezia Terme, è stato subito trasferito in elicottero alla Scuola Allievi di Polizia dove è stato onorato dal picchetto d’onore. Successivamente è stato accompagnato alla Chiesa dello Spirito Santo dove ha trovato centinaia di persone ad accoglierlo. Subito dopo la messa, il presidente ha raggiunto la sala conferenze del palazzo accanto dove tutto era pronto per il suo discorso.



Controllato il palazzo, gli uomoni della scorta hanno individuato dei fili collegati alla pulsantiera del cesso. Dopo una verifica più approfondita si è scoperto che il pulsante serviva ad innescare un pacco contenente la bellezza di 25 minicicciole pronte ad esplodere.

Uomini della PoliziaSgombrato subito il palazzo sono intervenuti gli artificieri del N.A.B. (Nucleo Anti Bombette), che hanno provveduto a disattivare l’ordigno così da permettere il proseguimento della visita del presidente.

Alla fine della cerimonia ufficiale, il senatore ha deciso di regalare le minicicciole ai bambini che sono intervenuti per salutarlo.

Articoli Simili

Leave a Comment